Stemma Casa Reale
Sito Ufficiale OSLJ
Ordine Militare ed Ospedaliero
di San Lazzaro di Gerusalemme
Gran Priore d'Italia
Sua Eccellenza Giovanni Ferrara
OSLJ

O.S.L.J.

COMMENDA REGIONE  "LAZIO" - ROMA
(Dr. Ing. Natale Manlio, KLJ

 

 

GRAN PRIORATO D'ITALIA O.S.L.J. SAINT LAZARE
COMMENDA REGIONALE O.S.L.J. DEL LAZIO E DI ROMA –DONAZIONE DI UN DEFIBRILLATORE ALL’ISTITUTO MULTI LICEALE DI COLLEFERRO - RM

Sabato 24 marzo 2018, i Membri della Commendare Regionale del Lazio e di Roma, hanno donato un “Defibrillatore” all’Istituto Multi Liceale di Colleferro, Roma.

All’ evento erano presenti una settantina ragazzi e ragazze e otto Professori e professionisti A.T.A. , quali referenti per la cardioprotezione.
La cerimonia inizia con i ringraziamenti del Vice Preside che ha avuto parole di elogio per il Gran Priorato d’Italia dell’Ordine di San Lazzaro e in particolare per i Membri della Commenda che con questa preziosa donazione garantiranno una maggiore sicurezza a circa 200 alunni dell’Istituto. Il Commander Regionale, Ing. Natale Manlio, Segretario e Dignitario del Gran Priorato, assistito dal Dignitario e Custode delle Insegne, Ing. Flavio Birraghi, hanno fatto una breve presentazione storica dell’Ordine e della sua missione verso i bisognosi ed in particolare gli indigenti, gli anziani e soprattutto verso i giovani che con la loro forza propulsiva rappresentano il futuro e la speranza. Si è avuto quindi l’intervento della D.ssa Claudia Corinna Benedetti, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Permanete sulla Sicurezza (ONPS) e Ambasciatrice di pace dell’O.N.U., che ha parlato sull’importanza della formazione scolastica degli alunni, dell’istruzione e della sicurezza nelle scuole. Ha concluso l’evento il Cardiologo Dr. Fabio Morini, Membro della Commenda, parlando dei pericoli legati a problematiche cardiache e la necessità di cure immediate in caso di incidenti cardiaci.
  

A conclusione sono stati rilasciati attestati d’Onore al Preside e all’Istituto in ricordo della manifestazione.; la Medaglia di merito al nostro Confratello Dr. Dominico Filippi per aver ideato e organizzato questa donazione. Nel rinnovare i nostri ringraziamenti alla D.ssa Claudia Corinna Benedetti a al Dr. Fabio Morini, ringraziamo anche la famiglia Filippi per la collaborazione.
Onori e meriti a tutti i Membri dell’Ordine della Commenda.
Atavis et armis



 

 

 

 

 

FESTA DI SAN LAZZARO - COMMENDA REGIONALE DEL LAZIO E DI ROMA - 15 DICEMBRE 2017
Nella ricorrenza annuale della Festa di San Lazzaro, la Commenda O.S.L.J del Lazio e di Roma ha festeggiano il Nostro Santo Protettore venerdì 15 Dicembre, con la presenza di S.E. Giovanni Ferrara, Gran Priore d'Italia.
La giornata inizia alle ore 10,30, con il Seminario di Studi sulla "Nutrizione, stili di vita, prevenzione a tutela e garanzia della salute", organizzato dall'Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza (O.N.P.S.) presso la Camera dei Deputati - Aula dei Gruppi Parlamentari, a cui l'Ordine di San Lazzaro ha partecipato, con un intervento di S.E. Giovanni Ferrara (....... quando si parla di nutrizione bisogna fare riferimento sia a quelle persone che sono obesi (soprattutto i bambini), sia a quelle persone che mangiano con diete squilibrate sia a quelle persone denutrite.
Mentre nei Paesi occidentali (ricchi) le persone consumano una quantità di cibo superiore ai loro reali fabbisogni giornalieri, con la conseguenza di una alimentazione non corretta che si ripercuote sulla loro salute, nei Paesi del terzo mondo (Paesi poveri) la maggior parte delle persone ha il problema inverso (quello di un pasto quotidiano) e non possono scegliere cosa mangiare.
La carenza di micronutrienti, come vitamine e minerali, colpiscono quasi due miliardi di persone nel mondo. Secondo l’Organizzazione della Sanità, la mancanza di ferro, vitamina A e zinco è fra le prime dieci cause di morte per malattie nei paesi in via di sviluppo.
Una alimentazione povera di vitamine, minerali e proteine, provoca una serie di infezioni a più livelli e nei neonati e nei bambini, rallenta lo sviluppo fisico e intellettivo, ed è per questo che il nostro Gran Priorato d’Italia si è impegnato a fornire aiuti attraverso le nostre attività...........
Alle ore 20,00 nello scenario di Palazzo Ferrajol si è tenuta la "Festa di San Lazzaro con la partecipazione di illustri ospiti: S.A.S. il Duca Antonino d'Este Orioles, Capo di un ramo secondogenito della Casa d'Este di Modena, il Conte Massimiliano Pulvano.Guelfi, Don Giuseppe Sergio Ciucci, Parroco della Parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro di cui Titolare presbiteriano è il nostro Cappellano Generale Card. Dominik Duka, O.P..
Come da tradizione, durante la serata sono stati conferiti Attestati di Merito ai Membri che si sono distinti per il loro servizio e alle persone che sostengono l'Ordine nella sua attività caritatevole.
I conferiti sono:
Medaglia di Merito: D.ssa Claudia Corinna Benedetti; Dr. Gianfranco Benzi; Ing. Flavio Biraghi.
Inoltre è stata conferita la Medaglia di Merito alla Bandiera della Commenda Regionale del Lazio e di Roma, per il "servizio e l'operatività".
Si ringrazia il Marchese Giuseppe Farrajioli per aver ospitato l'Ordine di San Lazzaro Italia nel suo Palazzo.
Atavis et Armis
Ing. Manlio Natale, KLJ
Commander Regionale Lazio - Roma

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante e spazio al chiuso  L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 6 persone, persone che sorridono, persone in piedi e vestito elegante

L'immagine può contenere: notte  L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi  L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e vestito elegante

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e vestito elegante  L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e vestito elegante  L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e sMS

L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute, matrimonio e spazio al chiuso  L'immagine può contenere: 4 persone, persone sedute e spazio al chiuso

 

****************************************************

ROMA 11 E 12 DICEMBRE 2009
CAPITOLO D'INVESTITURA.

Nei giorni 11 e 12 dicembre 2009, si è svolto a Roma, nella Basilica dei SS. Giovanni e Paolo al Celio, il Capitolo generale del Gran Priorato d'Italia e l'investitura di nuovi membri dell'Ordine. Le dame e i Cavalieri si sono riuniti in preghiera  per ringraziare Nostro Signore per averli guidati nelle opere di carità nel 2009 e per rinnovare la loro fede di servire nel nome di Gesù Cristo e rispettosi del Santo Vangelo e dei Suoi insegnamenti; pace, amore e carità perso il "Prossimo", questi sono i valori che accompagnano la vita dei Lazzaristi.
La chiesa risale al 398 d.C e fu costruita per volontà del senatore Bizante sulla casa dove i due ufficiali romani Giovanni e Paolo vennero martirizzati da Terenziano nel 362. Danneggiata dall'incursione barbara di Alarico nel 410, e dal terremoto del 442, nonché dal saccheggio dei Normanni nel 1084, fu di nuovo costruita. Sotto il pontificato di Pasquale I [817-824] fu edificato il convento e iniziato il campanile esterno a sei ordini con doppie bifore concluso attorno al 1150. Seguirono restauri e alterazioni fino al 1952 quando si ripristinò la facciata paleocristiana di tipologia aperta. La basilica è difatti preceduta da un portico con architrave poggiante su colonne antiche. L'interno è suddiviso in tre navate da pilastri affiancati alle colonne originarie. Al centro della basilica una lapide ricorda il luogo dove vennero martirizzati i due santi. Nell'abside 'Cristo in Gloria' affresco di Cristoforo Roncalli detto il Pomarancio. [1588] Sotto è collocato il 'Martirio di S.Giovanni' 'Martirio di S.Paolo' e 'Conversione di Terenziano' di Domenico Piastrini, Giacomo Triga e Pietro Andrea Barbieri. [1726] All'altare maggiore una vasca in porfido raccoglie le reliquie dei due martiri. A sinistra dell'altare una porticina immette in un piccolo ambiente dove è custodito 'Cristo in trono fra sei apostoli' del XIII secolo. In sagrestia importante tavola di Antoniazzo Romano raffigurante 'Madonna con Bambino e i Ss.Giovanni Evangelista e Giovanni Battista e i Ss.Girolamo e Paolo'. Sotto alla navata destra durante gli scavi del 1887 vennero portati alla luce quattro ambienti databili dal I al IV secolo d.C con affreschi e pitture dell'epoca. La chiesa oggi possiede al suo interno la tomba di san Paolo della Croce, ed è officiata dai padri Passionisti.

 
Il giorno 11 alle ore 21,00 nella Cappella del Convento dei Passionisti al Celio si è svolta la veglia di preghiera (veglia delle armi) dove i nuovi postulanti, accompagnati dai Dignitari e dai membri dell'Ordine, hanno pregato e letto le "beatitudine" che sono la fonte di vita cristiana per Noi, Cavalieri di San Lazzaro, perchè ci guidano nella "via" da seguire. La veglia, celebrata da Mons. Aleandro Di Giacomo, si è conclusa con il giuramento "Io voglio servire nel nome di Gesù Cristo" e la consegna ad ogni Postulante del Santo Vangelo.
Sabato 12 dicembre alle ore 10,30, nella loggia dove riposano le spoglie di San Paolo delle Croce, nella Basilica dei SS. Giovanni e Paolo, al Celio, in presenza di S.E. Aaron Kiely, GCLJ, Gran Segretario dell'ordine, di S.E. Giovanni Ferrara, GCLJ, Priore d'Italia, di  tutti i componenti del Consiglio Direttivo del Gran Priorato d'Italia e dei membri dell'ordine, inizia la Santa Messa prefettizia per l'investitura dei nuovi membri, celebrata dal Cappellano generale Don Paul Renner, SChLJ, coadiuvato da Mons. Aleandro Di Giacomo. I membri investiti sono: De Benedictis Rag. Nicola, Fioretti D.ssa Alessandra, Fumei Rag. Mario, Isak Dr. Gernot, Mais Dr. Flavio, Natale Dr. Manlio, Scaravelli Prof. Gaetano, Comandate C.C. Spiniello Sergio, Tristano Damiano, Tucci Dr. Francesco Pietro.

 
Sono stati promossi ai gradi superiori per meriti:, Cirimbelli Elio, SBLJ, Prof.ssa Gaetana Pace SSLJ, D.ssa Marisa Porreca, SSLJ. Inoltre vengono consegnate le insegne di componente del Consiglio Direttivo al confratello Cirimbelli Elio che assume l'incarico di Elemosiniere nazionale e quelle all'Ing. Fausto Capalbo quale Commendatore Regionale del Lazio che riceve anche la bandiere dell'ordine.

 


La funzione termina alla ore 11,45 e tutti i partecipanti si danno appuntamento per l'agape delle ore 13 e per la serata di gala.
La serata di gala, tenutasi al castello del Marchese del Gallo a Raccagiovine, Roma, è stata lietata  da numerosi ospiti come, ex Ministro Onorevole Aristide Gunnella, il Marchese Alberto del Gallo, il Marchese Stefano Nannerini, il Conte Paolo Vandelli Bulgarelli di Marsciano con la Gentilissima Consorte, il Consigliere e Capo dell'ufficio economico dell'Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma Dr. Petr Jarôs.
S.E. Aaron Kiely, Gran Segretario, ha portato i saluti di S.A.R. il Gran Maestro, il Principe Charles-Philippe d'Orlèans e del Gran Cancelliere Conte Philippe Piccapietra; nel suo discorso ha ringraziato per la perfetta organizzazione, il Priore d'Italia S.E. Giovanni Ferrara, i componenti del Consiglio Direttivo e tutti i membri del Gran Priorato d'Italia per il lavoro svolto.

 

Durante la serate il Tesoriere nazionale S.E. Dr. Gianni De Tomasi, GCLJ,  legge la relazione delle opere di carità svolte  e delle donazioni ricevute nel 2009 che ammontano a euro 52.112,00; sommati a quelli degli anni precedenti si arriva ad un totale di euro182.712,00.

  
La serata procede con la premiazione dei membri e degli invitati che si sono distinti con opere di carità, donazioni o hanno collaborato per il raggiungimento degli obiettivi dell'ordine; sono state consegnate le medaglie di merito a:
D.ssa Mariella Distefano, Prof.ssa Gaetana Pace, Ing. Fausto Capalbo, Elio Cirimbelli, Tristano Damiano, Dr. Arcuri Salvatore, Dr. Vittorio Bellini. Come di consuetudine il Capitolo generale si svolge anche per festeggiare il nostro Santo Protettore e per premiare in questa festa la Dama o il Cavaliere che si sia distinto più di tutti in opere sociali, umanitari e favore del "Prossimo". E' stata nominata Dama dell'anno la D.ssa Marisa Porreca che ha ricevuto la targa dal Cancelliere Loredana De Antoni, DCLJ, CMLJ.
La serata si è conclusa con la consegna, da parte del Commander Ing. Fausto Capalbo, di targhe a S.E. Aaron Kiely, S.E. Giovanni Ferrara, al Cappellano generale Dr. Paul Renner, e di grest dell'ordine agli illustri ospiti.

Dalla Cancelleria

CAPITOLO ROMA 2009 (2)
(Guarda Filmato)

 
  

 

 


 

 

 

 

 

Numero visite: 380548

O.S.L.J. Italia - Tutti i diritti sono riservati
Disclaimer - C.F. e P. IVA: 97447420155